lunedì 28 dicembre 2009

I clan Aprea-Cuccaro

I clan di Barra agiscono in un territorio stretto in una morsa mortale: tra Ponticelli e San Giovanni a Teduccio, dove operano temibili organizzazioni criminali come i Sarno e i Mazzarella, e la vicina provincia vesuviana, dove da tempo sono stanziali cosche parecchio agguerrite.
Nel quartiere, gli affari a più zeri sono stati da sempre collegati al traffico di sostanze stupefacenti, al racket, all’usura e al traffico di armi, oltre che alle rapine ai tir. Reati che hanno assicurato provviste finanziarie in abbondanza per poter sopportare le “stagioni di guerra” che hanno caratterizzato questa porzione del capoluogo.
Pur in assenza di una specifica appendice “economica”, infatti, le organizzazioni malavitose locali sono riuscite nel giro di una quindicina di anni a creare veri e propri imperi economici (una parte dei quali sono stati rintracciati e posti sotto sequestro dalle forze dell’ordine) che stridono con il livello di degrado e di povertà dell’area, dove i pochi coraggiosi titolari di attività commerciali sono costretti a fronteggiare richieste estorsive sempre più pressanti, sempre più feroci e, in alcuni casi, a trasformarsi da proprietari a dipendenti della camorra pur di mantenere una fonte di reddito.
Due episodi lo testimoniano, senza ombra di dubbio: quello che vide protagonista un imprenditore, taglieggiato da cosche rivali – i Reale-Rinaldi e gli Aprea – e costretto a pagare per ben due volte al mese la tassa della tranquillità, e l’arresto dell’ultimo capo degli Aprea, ancora rimasto in libertà, che imponeva il pizzo ai negozianti presentandosi di persona a bordo della propria vettura blindata, una Lancia K di colore blu, senza alcun tipo di timore per eventuali denunce o riconoscimenti.
Anzi, l’atto di “marcare” in prima persona il territorio veniva vissuto come un ulteriore segnale di forza nei confronti delle vittime, chiamate ad assecondare le folli richieste criminali del boss.
Un meccanismo durato anni, che ha spinto commercianti e imprenditori sul lastrico, conclusosi – per fortuna – con la decisione dei più coraggiosi di raccontare all’autorità giudiziaria le vessazioni e le minacce subite dalla malavita locale.
GLI ALLEATI E I NEMICI – Di particolare importanza, nella definizione delle strategie mafiose nella zona est della città, su cui – secondo i programmi di Comune e Regione – dovranno piovere miliardi di euro per il finanziamento di progetti imprenditoriali e di riqualificazione territoriale, sono stati i rapporti che le bande malavitose di Barra hanno stretto con altre organizzazioni partenopee e della provincia vicina.
In base alle risultanze investigative, che poi sono state confermate anche in sede processuale, il gruppo capeggiato dal boss Giovanni Aprea, soprannominato “punta ’e curtiell” – punta di coltello – agli inizi degli anni Novanta siglò un accordo con Edoardo Contini, fondatore, insieme a Gennaro Licciardi e a Francesco Mallardo, dell’Alleanza di Secondigliano.
Un rapporto di collaborazione criminale “esplosivo” a quelle latitudini, vista la vicinanza con la famiglia Mazzarella, impegnata in un durissimo scontro proprio con i “secondiglianesi”, e con gli uomini di Ciro Sarno.
Non è un caso, dunque, che gli Aprea, infatti, siano i primi a offrire manovalanza e appoggio all’ex killer del clan Sarno, Antonio De Luca Bossa, che cerca di conquistare un proprio spazio di azione nel quartiere di Ponticelli e nell’hinterland vesuviano. A sua volta, De Luca Bossa è alleato di Giuseppe Marfella, rivale dei fratelli Lago nella gestione del malaffare tra Pianura, Soccavo e rione Traiano.
Il “gioco” di link e collegamenti di malavita racchiude, in una unica ragnatela, i piani di espansione e gli affari di malavita di gran parte della città. Che si ritrova, così, impreparata di fronte all’esplosione improvvisa di violenza che porta a decine di omicidi in pochi mesi.
Gli Aprea-Cuccaro partecipano, infatti, alle azioni intimidatorie più cruenti di quegli anni, finendo per apparire – agli occhi degli investigatori – come la “mano armata” dell’Alleanza di Secondigliano nell’area orientale.
Il gruppo di Barra viene coinvolto, così, nell’inchiesta condotta dai pm Antimafia, Luigi Bobbio e Giovanni Corona, che ricostruisce il reticolo di rivalità nell’area orientale, dove i Mazzarella e i Sarno sono alleati con i Formicola e i Reale-Rinaldi contro l’offensiva dei “secondiglianesi”.
Al termine del relativo processo, quasi tutti i camorristi coinvolti saranno condannati a pene pesantissime che, salvo qualche eccezione, stanno ancora scontando.
IL FRONTE INTERNO - Sul fronte interno, invece, la camorra di Barra si caratterizza per un’elevata conflittualità, che vede la contrapposizione armata tra gli Aprea-Cuccaro, cui col tempo si uniscono gli esponenti di un sottogruppo capeggiato da Giacomo Alberto, e i Nemolato-Andreotti-Minichini, autori – secondo informative di forze dell’ordine – della strage di Barra, nella quale rimasero uccisi sei affiliati al gruppo rivale.
In tempi più recenti, dopo aver affermato la propria leadership criminale sul territorio, il boss Giovanni Aprea, complice anche una serie di arresti a ripetizione che hanno smantellato gran parte dell’organizzazione, ha soffocato nel sangue un tentativo di scissione, portata avanti dalle famiglie Celeste e Guarino. Una faida che ha riportato l’attenzione degli inquirenti il quartiere di Barra, dove si sono verificati numerosi omicidi in poco tempo.
I RAPPORTI CON LA POLITICA – Negli anni Novanta, il mondo della politica locale viene scosso dalla notizia dell’arresto dell’allora presidente del consiglio circoscrizionale di Barra, da poco rieletto alla carica. L’amministratore, con una lunga militanza nel partito socialista, è indicato dagli inquirenti come «uomo di fiducia» del clan Aprea all’interno del parlamentino locale. Inizialmente, le accuse nei suoi confronti sono di associazione camorristica e traffico di stupefacenti. Nell’ufficio, i poliziotti gli sequestrano un personal computer e numerosi floppy disc che li porteranno ad aprire un nuovo filone d’indagine, relativo – stavolta – alle tangenti imposte dagli Aprea-Cuccaro, e intascate dal politico, agli imprenditori impegnati nelle opere di ristrutturazione edilizia, a Barra, per il piano speciale edilizio del dopo-terremoto. Un fiume di miliardi su cui si è gettata, famelica, la camorra dell’area orientale e che costerà al politico, nel 1997, un nuovo mandato di cattura per estorsione e associazione camorristica.

104 commenti:

  1. i veri sanguinari sono angelo cuccaro andrea andolfi altro che il clan aprea.angelo cuccaro messo in liberta dopo un orrendo omicidio di una ragazza a santanastasia condannato all ergstolo e ora si sta godendo la liberta alla faccia della giustizia italiana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e tu sei contento non solo a ucciso a un povera ragazza la verita sai quale che tutti abbiamo paura di queste merde queste sono merde fatto bene vincenzo amodia che se andato lui e uomo che nn a paura di loro coglione

      Elimina
    2. la gente si domanda a ammazzato un uomo e una donna due fatti separati ma sempre di camorra si tratta a fatto solo 16 anni di carcere cuccaro michele.ma l'ergastolo cosee.per i magistrati. non dovrebbe essere il carcere a vita.

      Elimina
  2. vorrei dire a tutta la magistratura.questi con più ergastoli e pentiti che accusano anche di aver partecipato a vari omicidi escono sempre ma dove sta la giustizia dobbiamo solo sperare quella divina visto che lo stato e mafia.poi arriguardo dei pentiti raccontano quello che più gli fa comodo.ed continuano a fare i cazzi loro.visto che vengano anche appoggiati dallo stato vergogna.o notato che la maggior parte dei pentiti cantano persone morte e non quelli che ancora oggi godano di ottima salute e stanno in libertà,perche i morti non si possono difendere.

    RispondiElimina
  3. la festa dei gigli e camorra a barra anno gli interessi pure sui gigli.altro che divertimento speriamo solo che prendano seri provvedimenti per tutti i gigli, cosi la finiscono di sfidarsi anche con i giochi che sono bombe pronte a esplodere.dovete toglierli pure l'aria che respirano dovete fare terra bruciata perche la festa e un altro investimento per i clan.di barra.

    RispondiElimina
  4. i minichini e i gaiola con i nemolati fanno una coppia eccezionale.ma mario nemolato visto che e pentito. quali di tutti questi morti si e accusato.visto che i loro scagnozzi li passano ancora il mensile per non essere accusati di niente anzi di scagionarli di chi li accusa.e w l'italia.o vergogna di essere una cittadina italiana. con questo stato che abbiamo.

    RispondiElimina
  5. salvatore gaiola quando vede l'acqua imbrogliata si fa sempre arrestare con qualche temperino in tasca ma che boss e questo.aaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

    RispondiElimina
  6. a quando i sequestri di case e ville dei minichini e i nemolati di barra ponticelli adesso padroni in assoluti di questi quartieri.avendo soldi anno tutto.

    RispondiElimina
  7. caro simone de meo, ma questi commenti che i cittadini di barra fanno, servono a qulcosa perche se e vero che servono,devono arrestare angelo cuccaro e andrea andolfi e fargli pagare tutta la gente che hanno ammazato non e possibile che questi criminali devono godersi la liberta e il dominio del quartiere insieme a le famiglie che spadroneggiano vandandosi di avere delle bestie come parenti i veri guappi sono i padri ele madri di questi idividui criminali.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La libertà se la sono goduti brindando alla faccia di tutti gli invidiosi e pure alla faccia tua grandissimo cornuto siamo signori nati e questo ti scende storto fa o cesssssss sim megl e te cornutooooooo metti nome e cognome e vediamo poi se parli più

      Elimina
  8. vorrei ringraziare a nome di tutta la cittadinanza barrese.quelli onesti però. che lei a descritto barra e dintorni veramente come stanno i fatti e costruire pezzo dopo pezzo la realtà dei clan di chi va e chi viene.questa e la vera mappa che leggiamo e che viviamo giorno per giorno.sperando che questa volta li terranno un pò più allungo dentro.e che non ci siano più scadenze di termini per questi animali fatti a cristiani.un grazie al magistrato lepore e tutti quelli che li combattono mettendo a rischio la loro vita.e un grazie a lei che ci pubblica.

    RispondiElimina
  9. caro de meo un pezzo di merda l'anno arrestato è speriamo che ci resta per il resto della sua vita adesso resta solo il pezzo di merda di angelo cuccaro e laltro pezzo di merda di vincezo amodio che si crede di di aver preso il posto di andrea andolfi,ma ha fatto i conti senza l'oste chi si sta preparando ha sostituire tutti,è l'altro criminale che sta affacciato alla finestra ed eil peggiore di tutti,pasquale velotto.non sta neipanni che se arrestano i due personaggi sopra indicati diventera il prossimo boss,di barra.

    RispondiElimina
  10. caro simone si spera l'arresto di angelo cuccaro e fargli scontare tutti gli omicidi che ha fatto lui e andrea andolfi,i veri guappi del quartiere sono i genitori delle rispettive famiglie,anntonio cuccaro e la moglie,non ti dico sono il top dei guappi comandano peggio dei figli e esigono il rispetto tutto quello che vogliono no ci sono problemi, ela la figlia nunzia moglie di ciro andolfi che quando cammina sembra che il quartiere e tutto suo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. chi di coltello ferisce di coltello perisce,adesso sono parecchi anni che i cuccaro di barra. non anno nessuno dell'oro sangue a testa giù,ma non pensano quello che si semina quello si raccoglie.questi non amano neanche i propri figli.la vita e tutto un ritornello basta sapere solo aspettare........

      Elimina
  11. questi non li distruggeranno mai ne arrestano 20 e ne escono 80 se non iniziano a dare veramente l'ergastolo e no che ce scritto solo sulle carte ergastolo.questi chiusini di fogna sono come i cinesi,si ammazzano tra di loro e dopo fanno una cioccolata ma dove stanno i veri uomini di una volta.parlano dei pentiti che sono infami magari anno preso una'ltra strada e pure li ci vuole coraggio ad accusarli.invece i boss di oggi non anno ne testa e ne coda.li resta soltando le corne da lucidarsi.

    RispondiElimina
  12. caro di meo come vedi è durata poco la felicità dei cittadini barresi il pezzo di merda di andea andolfi e uscito subito dal carcere è hanno festeggiato alla faccia nostra e della magistratura napoletana.ci dobbiamo rassegnare il male vince sempre, è i magistrati o dormono o sono corrotti.

    RispondiElimina
  13. caro simone di meo.stiamo alle solite e non e cambiato nulla a barra.arrestati gli aprea ora ci sono le zoccole dei cuccari a riscuotere e a dare degli ordini.con quattro uomini di merda rimasti fuori i velotti amodio cuccaro angelo andrea andolfi.e qualche lava piatti questi sono i boss rimasti.a settembre ci saranno i gigli.e speriamo di vero cuore che li ammazzano solo cosi non li vediamo più.

    RispondiElimina
  14. purtroppo vincono sempre loro è uscito lalto pezzo di merda ciro andolfi marito di nunzia cuccaro anche lei fa parte del clan è la donna piu pericolosa della famiglia cuccaro dopo la madre e il padre naturalmente.ma caro di meo ma possibile mai che questo idividuo con una cndanna ha dieci anni di carcere dopo due anni e mezzo esce dal carcere, ma sono confidenti della magistratura è carabiniri ho cosa.caro di meo scrivici anche tu un commento per farci capire in che mondo viviamo,aspetto un tuo commento.

    RispondiElimina
  15. caro di meo.tutti questi signori che oggi dicono di comandare e comandano mi sa tanto che si servono pure dei pentiti a chi e destinato ad andare in carcere questa e un altra carta che stanno giocando i camorristi.il film andato in onda ieri di giancarlo siani e la vera storia di tutti i ghetti di napoli e ce ne anche di più.

    RispondiElimina
  16. caro simone di meo.credo proprio che tutti i commenti che noi facciamo e tutto tempo perso.il pesce puzza dalla testa,non o più parole per commentare questo articolo per la festa dei gigli,i fatti parlano da soli e il popolo barrese e masochista più li prendi a ca.......in faccia e più godono,ma fateli scotennare tra di loro e il popolo che lo vuole.il più onesto e brava persona a il culo sporco di merda.

    RispondiElimina
  17. a barra manca solo berlusconi.col suo bunga bunga.senzaltro lo faranno il principe azzurro.ma chi ci deve governare. a noi visto che prima i nostri politici sono quasi tutti indacati de magistris. a scoperto oggi l'acqua calda.

    RispondiElimina
  18. antonio cuccaro,ma invece di mettersi con una capa e morte in mano e pregare veramente si e montato la testa anche lui,ma invece di vergognarsi per leta che a alla vecchiaia vuole fare il padrino anche lui che non lo e mai stato da giovane,

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grandissimo cornuto prima di tutto se hai le palle metti nome e cognome seconda cosa non essere geloso perché siamo migliori di te e a differenza tua siamo signori si sol nu puzzat e famm e vuoi parlare di noi ti devi lavare la bocca con la candeggina solo se pronunci il nostro cognome ok sta ben sicuro che signori siamo e signori rimaniamo ok lotaaaaaaaaa fiet e famm

      Elimina
  19. comitato amici miei.ma che avete da lamentarvi che e tutta una vita che il giglio vi da da mangiare,te e tutti voi.ma se non ti faranno fare più il giglio cosa mangiate tutto l'anno e poi tuo padre i soldi li pretende.e non e una offerta a piacere.dunque cose questa. siete diventati grossi col giglio.aaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh

    RispondiElimina
  20. non o sentito nessun commento del nostro presidente della repubblica arriguardo della festa dei gigli a barra.che anno fatto il giro del mondo i filmati,,sono un nordista e fa bene bossi a dividere l'italia rappresentata dai mafiosi.non siamo barresi e ci difendiamo da questi sciacalli camorristi e poi pentiti.ma dove vivete nel terzo mondo.viva la padania e via il sud la vergogna dell'italia.

    RispondiElimina
  21. caro di meo.per la festa dei gigli a barra si e tenuta un assemblea.con le istituzioni.be anno deciso di far fare la festa ma di tenere i cammoristi fuori.cioe anno detto fate la festa ma non vi mettete in mostra.se no rompono i coglioni a noi.tanto lo sanno che la festa e dei cammoristi e non esistono leggi in cui non ti fanno fare il giglio se no che guappi sono. comandano loro sono lo stato. con la seconda si alza il giglio.evvai.viva l'italia.

    RispondiElimina
  22. mi associo sono perfettamente daccordo pero non ti scandalizzare più di tanto siamo italiani.dok.

    RispondiElimina
  23. simene di meo non capisco una cosa perche la gente che si guadagna da virvere rubando stann empre in carcere e quelli che ammazzano persone innocenti si godono la liberta
    dicono che comandano loro a barra perche
    non ce piu nessuno
    il clan ALBERTO GUARINO E CELESTE percio vi state atteggiando un po

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma accirt tu e i guarino celeste tuuuu t sputass nfacc nun ata mai cuntat nient.........

      Elimina
  24. abbiate pasienza quando arrivera una sendenza definitiva x i morti di fame cuccaro e andolfi vedrete come si fammo mettere a colloqui con i magistrati e si cantano anche le mogli vedrete quando a 41 bis in un carcere in sardegna dove dopo qualche anno nessuno li caca compreso i familiari come fanno il l'oro pentimento di comodo... vedete cosi sara' come i sarso tutti boss ma con 20 anni definitivi come cantano ... andate a l'avorare come anno fatto i vostri nonni, fino a pochi anni fa' ertavate muratori adesso volete fare i boss...con poveri cristi.. ok io vivro se di vuole voi siete dannati non potete godervi neanche un gelato in piazza x paura di essere ammazzati... haaaaaaa...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. quanto e' ridicolo il tuo commento.

      Elimina
    2. il 41 bis.a vita devono darvi.e mezzora di colloquio all'anno altro che boss,non siete ne cutolo e ne toto rina.al 41 bis a vita.e no che fanno 2 pesi e due misure la legge deve essere uguale per tutti.popolo barrese e ponticelli ecc ecc.

      Elimina
    3. PASQUALE VELOTTI ANNO DATO 2 ANNI DI CASA DI LAVORO.GLI FATE SOLO UN BAFFO QUESTO DEVE ANDARE A CELLA DA SOLO E SENZA LUCE COME NEL FILM IL CONTE DI MONTECRISTO.ALTRO CHE GALERA,E AMODIO VINCENZO PERCHE NON LO MANDANO ALLE MALDIVE COME VILLEGGIATURA CON MOGLIE E FIGLI.CHE VERGOGNA QUESTO RUBAVA GALLINE E ORA E DIVENTATO LO SCARICO DI TUTTI I BOSS.E SI ATTEGGIA A VICO E NOTTE BUFFONI E IGNORANTI.

      Elimina
  25. dave barra di una volta dove il bar bicchiere millefiori la mattina alle 7 titti in piazza x andare in cantire a lavoro come tanti cedano anche guarino raffaele pasticciere del bar bicchiere ragazzo solare sorridente ,anche lui abbagliato dai soldi facili , divenne boss x morire giovaneera meglio che faceva i dolci come voleva su padre persona onesta nessuno a voluto ascoltare i propri papa,anno preferito fare i boss finendo sotto terra sono nato e cresciuto in quel quartiere non sono un ragazzino mi ricordo mastro antonio un uomo di lavoro che a fatto tanto x far venire i figli come liu ma nulla da fare cosi michele alberto morto giovane giacomo piu carcere che liberta dopo morto, spero che i figli di queste persone seguono i passi dei nonni e non dei padri,dove mast tore deve quella bella aria serena che si passava nel 70 e 80 quando si mandiava una fetta di anguria in piazza de franchis.... ditemelo che fine a fatto barra e x che'...... ciao a tutti...

    RispondiElimina
  26. be proprio come i nonni non mi pare proprio,vedi antonio cuccaro era scemo e ora si e montato la testa peggio dei figli.quando durera ancora sta dolce vita.si dovrebbe solo vergognare a finito di montare la testa ai figli.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qua nessuno si monta la testa lota te la vorresti montare tu sì ma sei un pezzente e noi i pezzenti lo scartiamo lotaaaaaaaaaaa non essere geloso lo so non sei nemmeno la merda di sotto le nostre scarpe hahhahahahhaha Hahahaha poverino non sfogare in anonimo metti nome e cognome e poi vedrai chi si monta la testa cia cornutoooooooooooooo

      Elimina
  27. voi siete dei grandi cornuti e dei pezzi di merda mettete i vostri nomi no non li mettete fate la merda ne grandi bastardi dovete morire voi e tutta la vostra famiglia poi non sono nati per essere pentiti sono nati per morire in carcere con la testa alzata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma come fai ha dire che non sono nati per essere pentiti,quando il pentito in famiglia gia c'e l'avete il grande bos michele cuccaro come fai ha dire che moriranno a testa alta quandoil risultato del pentimento di michele e nato per solo pochi anni di carcere altro che morire in carcere,vergognatevi.

      Elimina
  28. be' certo perche cosa fai se mettiamo i nostri nomi vieni a uccidere i nostri bambini solo quello sapete fare i boss con la pistola, e i guappi con poverepersone che lavorano, ragzzi non seguite questi tipi andate a squala questi vi illudono vi usano e vi gettano, ho vi ammazzamo quando non gli servite piu, pio sai fare solo i bass x il tuo quartiere solo se esci fino na poertici sei il cesso cagassotti siete voi ,e poi cosa ce mai da ciucciare a barra un quartiere che neanche con il gps si vede ragazzi due sono le strade ho in carcere ho in bara, solo x avere la moto e qualche 100 euro, ma godetevi la vita la ragazza un giorno fate una famigli , in serenita senza cangelli, e senza chiudervi in casa, che belle sentire quando suonano il campanello di casa e aprire senza paure, questi quando suonano al loro porta anno la tacchicardia, i boss boss del cazzo sono in casa e mandano poveri ragazzi in giro e ne aproffiffano dell al'oro ingenuita' e poverta.. un saluto a tutti i barresi onesti.. che x fortuna ne sono tanttissimi..... ha volevo dirvi cari boss non usate i profumi di armani che la puzza di cadavere si sente e si vede sui vostre faccie .. .

    RispondiElimina
  29. anche se non condivito chi fa soldi con tramarci vari, ma di certo preferivo pui giorgio norcaro almeno lui andava a far soldi dove ce nerano e spendeva anche nei negozi di barra invece adesso con questi cosidetti boss , chiedono latangente anche ai poveri cristi,come le bancarelle che vendono unpo' di frutta, mamma mia che vergogna,siete a losso cari boss e finita la bubbana adesso vi tocca scannarvi tutti insieme e ammazzarvi tra di voi,io al massimo posso litigare con il mio amico dove l'avoro ma poi facciamo pace e la' sera ci divertiamo con una bella figona invece voi , mangiate insieme e vi accoltellate alle spalle haaaaa che vergogna mam d'ove sono i boss seri di una volta, non sono tanto giovene ho piu di 55 annidi certo tra poco mi godo la pensione voi invece dovete ammazzarvi x far i soldi x pagare l'avvocato ho magari , mandate in giro le vostre donne a chiedere soldi in giro e non e estorsione di mafia quella che fate e solo carita vi illudete che vi pagano x paura ma da una bancarella di frutta e verdura cosa volete farvi d'ara ansi molte volte le cosidette donne dei boss vanno a farsi la spesa del salumiere senza pagare e si danno anche delle arie, ma non vi vergognate, siete dei morti di fame,non andate nei cantieri crossi dove trovate ditte del nord che a pena ci presentate, vi mandano il galera vi cacate a dosso vero, che poveracci, neanche la droga potete vendere perche non avete i soldi x pagarle e nessun trafficante vi fa debbito, talmente che non valete nulla ti ragazzino che parle e fai un buffone mettete i moni di icuro sarai un nipote di questa gentaglia e non sai nulla chiedi a tuo nonno cosa faceve 30 anni fa te lo dico io , il muratore e vendeva le sigarette e calzini,non anno mai saputo lavorare falliti adesso si godono qualche anno da ricchi boss, ma non dura, la sanno bene,quidi non darti arie sei un morto di fame e lo sarai sempre, e poi tu che non ai paura x che non metti il mone fallito che non sei altro tutti boss e poi vivono ancora nelle case popolari e non pagano le bollette haaaaa ciao pupazzo.. stasera ai i soldi x la benzina ho li vai a chiedere alfruttivendolo, cosi ti senti boss... poviri barresi ma tutto passa con calma proma ho poi vi vedrtenno distesi a terra con un lenzuola adosso spera che neanche il parrocco vi benedica siete maledetti e dovete sofrire voi e i vostri figli....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. TU SEI UN ALTRO CHE E STATO PICCHIATO ED AI FATTO IL CANE DI PECORA ED ORA SFOGHI AL COMPUTER E PER DI PIU ANONIMO

      Elimina
    2. fate solo pena.

      Elimina
    3. rivogliamo giovanni aprea

      Elimina
  30. caro di meo sono un piccolo commerciante di barra, vendo un po di frutta e verdura e possibile che devo pagare 30 euro al giorno solo x aprire la bottega senza mettere che le cosidette donne dei boss , vengono anche a farsi la' spesa senza pagare, di solito dovrebbero farsi la spesa e l'asciare anche la'mancia ma questi sono veramente dei miserabili, invece di farsi un po' accettarisi da popolo questi fammo veramente pena vanno anche a chiedere la tangente al parcheggiatore abusivo ma dove siamo arrivati,ma ve rendete conto cori clan , aprea alberti cuccaro celeste e tutto il resto che viene dietro, ma invece di farvi voler bene dal quartiere perche vi comportate da morti di fame , ma e possibile un mio vicino x chiamare lidraulico x un tubo del cesso rotto un lavoro da 200 euro si piombono in casa x la tangente, ma vi rendete conto che diventate ridicoli ma basta, barra non e un quartiere di ricchi e di grandi negozi cambiate zona ma che boss siete ma siete proprio delle piattole...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. caro di meo.vedo e lo vediamo tutti che gli aprea e cuccaro ammazzano solo povera gente scema, pero quando si parla di persone grosse come i minichini. de luca bossa. e altri gruppi di fuoco pur avendo subito dei morti.anno fatto una sola famiglia questi non anno ne dignità e ne onore preferisco andare a lavorare e non perdere la dignità solo quella ci e rimasta quella che manca a questa specie di uomini se cosi possiamo definirli.che vergogna....

      Elimina
  31. qst gente non sono altro ke zingari e puttane...si accoppiano fra di loro qst morti di fame disoccupati...non escono da barra xke senò li prendono a pakkeri in faccia e li pisciano addosso...non sapete fare nemmeno i cammoristi...siete il clan piu scemo ke sta a napoli...
    qll puttanelle ke scendono con le defonzeca al piede e con il codino in testa...e cn qll voci a vasciaiole...siete ridicoli...contenti voi morirete con una pallottola nfront...oppure morirete a fare sesso con uomini in carcere band e rikkiun mentre le vostre mogli fuori vi fanno arrivare le corn fin e Procida..andatevi a lavare ke puzzate sit o scart ell'italia e di Napoli ke skifo...ma qll cuccar albert e aprea..non sapete scrivere nemmeno il vostro nome analfabeti di merda facit figur e merd aro jat jat...jat a vennr o cocc ngop a spiagg...non fate paura a ness...la gente vi scansa xke puzzate nn vi lavate...siete dei pezzenti ke abitate nel cesso e le vostre mogli sono tutte puttane drogate...ma aro jat...ridicoli...io ho tt i soldi ke voglio ma dormo tranquillo..nessuno mi può ammazzare...vado dove vgl nn ho paura dei carabbiniere...invece voi vi cacate sotto pure x uscire for o balcon...

    RispondiElimina
  32. caro di meo ma che uomini sono prima si sono ammazzati tra di loro a chi il figlio chi il fratello e ora anno fatto tutto una sola cosa e me li chiami guappi a questi. di barra ma che uomini sono camminano insieme anche sapendo che anno ammazzato un loro parente.e questi me li chiami uomini.per essere un vero boss non basta la cravatta e la pistola ma la prima cosa e avere dignità.quella che manca a tutti questi fenomeni che si definiscono boss.del mio cazzo fra poco si prestano anche le loro mogli cosi il quadro e più completo.

    RispondiElimina
  33. ma voce di popolo voce di dio, ma i cuccaro anni fa'non ammazzarono pasquali maddaluni x un rapina che il pasquale non gli a dato la parte giusta del provento al michele cuccaro e cosi lo ammazarono il ragazzo biondo fratello ciro maddaloni detti i cavallari, adesso dopo 20 anni si sposano le nipote e diventano parenti ma x piacere siete ridicoli lasciate in pace il popolo che enche in anomino vi sputtana e voi madaluno vi siete dimenticati del povero pasqualino vero con i soldi si dimentica tutto bacione alle persone oneste di barra.

    RispondiElimina
  34. caro simone di meo.tutti questi signori quando stanno dentro e come stare fuori perche anno i loro informatori che li informano in carcere i loro strettissimi famigliari.dunque stanno sempre informati su tutti e tutto.metteteli le pimici anche nelle loro celle con altri detenuti.e controllate i loro avvocati che spesso fanno i portavoce dei clan, con la scusa di interrogare i loro clienti.la gente di barra e ponticelli e stanca.non ne può più.

    RispondiElimina
  35. caro. simone di meo.sono un parente dei liberti.della strage di piazza crocelle.i fratelli liberti. non anno mai e poi mai fatto parte del clan aprea.cioè di nessun clan.solo perche il nipote dei liberti detto tore rambo. aveva sposato giuseppina aprea,in quanto fatto ammazzare dagli stessi cognati.arriguardo della strage e tutto unal'tra cosa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. secondo alla voce di popolo liberti sasa e stato ucciso dai aprea x far pace con i minichini di barra in carcere x la strage di piazza crocella, una pace di comodo e ' di paura che aprea anno ucciso il l'oro congnato , come segno di pace con i cartunaro di barra, perche si cacavano a dosso di ciro minichini,e quindi essendo che il zio di salvatore liberi si era pentito , accusando i minichini, l'oro x gli aprea far pace con minichino non anno penzato un attino di sacrificare il marito della sorella che magari poteva essere anche il padre dei nipotini l'oro, che scifo,che intrecci schifosi non mi fiderei mai di queste persone ragazzi di barra non fatevi,abbagliare da questi elementi sono solo dei falliti con la morte sulle spalle, e se va bene carcere a vita', non vi fate imbrogliare x avere qualche anno da (VIP) CHE CENTO EURO E UNA MOTO NON SONO NULLA X LA VOSTRA VITA PRIMA HO POI VI FANNO FARE QUALCHE COSA SERIA , E DOPO SI SBARAZZANO ELIMINANDOVI, COME E SUCCESSO CON TANTI DI VOI, ANCHE I FRATELLI CAPASSO PRIMA USATI E DOPO BUTTATI , PENSATE ALLE VOSTRE FAMIGLIE CHE SOFFRONO, VEDENDOVI IN CARCERE HO IN BARA ATTENTI RAGAZZI LI I BOSS VI USANO X CHE MAGARI NON VANNO IN GIRO X PAURA DI ESSERE AMMAZZATI HO X CHE NON ANNO LA PATENTE, GODETEVI I VOSTRI VENTANNI CON LE GARAZZE NON XPORTARE LA PISTOLA E FAR REATI X QUESTI , UN GIORNO NON GLI SERVIRETE PIU'. UN BACIONE A TUTTI I BARRESI ONESTI CHE NE SIAMO TANTI.

      Elimina
  36. e verita tutto quello detto sugli aprea.dopo la collaborazione dei liberti sono diventati tutti boss. prima non uscivano di casa e mandavano le loro donne in giro perche gli uomini erano pieni di merda sotto.grazie alla collaborazione dei liberti con la polizia.che i cuccaro e aprea anno contato.e all'arresti dei fratelli minichini e cartuni.sono diventati guappi ma quanto nessuno cammina solo la notte............

    RispondiElimina
  37. caro di meo.ma mario nemolato. e un pentito ma allora quanti morti si e accusato e accusato ma a dimenticato tutti i morti che a fatto con i fratelli minichini detti e cartuni. insieme ai cuccaro aprea ecc, ecc, o oggi vuole solo l'associazione a delinquere e come mandante dei morti come la mettiamo........qui ce tutta la storia che parla.e lui ne esce solo con 2 anni di associazione a delinquere.solo perche pentito ma di che. questo non serviva ne come boss e ne come pentito solo a cazzi suoi e i suoi interesse.

    RispondiElimina
  38. spero che questo blog le leggono anche gli investicatori,anche se sappiamo che e verita' e lo sanno anche l'oro, ma ilcarcere e fatto solo x i poveri cristi che magari anno rubato un salame povera napoli.

    RispondiElimina
  39. tra poco si scotennano i cuccaro e gli aprea.perche sta per finire la pacchia.e dunque non ce più minestra.e inizieranno ad accusarsi a vicenda.chi vivra vedrà.hhhhhhhhaaaaaa.questi non devono muorire ma soffrire le pene dell'inferno.e vedere le distruzioni dei loro cari e non poter fare niente,devono muorire di vecchiaia ma di sofferenze atroci.

    RispondiElimina
  40. ma cose ce' da ciucciare mai a barra un paesino non ce' nulla e mai faranno nulla x colpa di questi ignoranti anche le estorsione ai negozi son finite tanto se lio sono comprati ho presi l'oro quei pochi negozi che ci sono.......

    RispondiElimina
  41. visto che adesso sono usciti altri gruppi di torre annunziata,come la mettete tutti i boss di barra ponticelli.e tutti questi cornuti che si definiscono boss come faranno a mantenersi in carcere. senza soldi non si cantano messe.ma gratuitamente quelle nere.aaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhh.

    RispondiElimina
  42. nel palazzo magliano.a barra vennero ammazzati dentro al loro circoletto padre e figlio i testa ma i pentiti non ne parlano e non era una rapina ma solo una esecuzione,a barra.era l'anno 91 non se ne parla perche veramente erano brava gente che lavoravano onestamente,tanta la brava gente per lo stato non contano niente,contano solo quelli che attuttoggi fanno ancora casino,e il carcere a vita lo vedono solo nei film.

    RispondiElimina
  43. munez lavatv o cul e voi vi magiate il cazzo percio scrivete questo perche nun cio dicit fac can e pecr lavatv o ciat c fet e mort

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma vedo che non metti ilnome e cognome neanche tu si vede che sei tu che puzzi di morte...

      Elimina
    2. siete solo un branco di pentiti e infami fate gli uomini michele cuccaro e il primo pentito il secondo sara' angelo cuccaro e il terzo il suo socio andrea andolfi

      Elimina
  44. di meo.come mai non pubblichi più i nostri articoli su gli aprea e cuccaro,vedo che ti sei stancato anche tu di pubblicare come vanno sempre le cose a barra.ciao ciao.

    RispondiElimina
  45. cosa ce' da scrivere le cose sono sempre le stesse tutti sanno ma nessuno denuncia e' questi falliti fanno i boss a barra perche se escono di un metro dal territorio li cagano in testa.

    RispondiElimina
  46. se vi sentite cosi uomini diteglielo in faccia,ma non potete vero????i schiaffi sono molti??se mi ris mi chiamo tatore.cagniacci'tremate

    RispondiElimina
  47. tu ti chiami tatore vai a fare un bucchino al tuo padrone schiavo....non tremiamo ma fate schifo alla societa.sentite condoglianze. aaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh.

    RispondiElimina
  48. sitt na banda e sciemm....

    RispondiElimina
  49. tonin musella si tuttu schemm...

    RispondiElimina
  50. questi anno fatto una sola cosa i clan di tutta la campania.per spartirsi la torta peccato per un po di tempo non vedremo sangue per le strade.e se ci sono e di lupara bianca cioè non li trovi più.i cadaveri ma vedremo tante corne tra destra e sinistra..ma ditemi chi cammorrista non tiene le corne ma per loro e un porta fortuna,aaaaaaaaaahhhhhh

    RispondiElimina
  51. bene si ricomincia ad ammmazzarsi tra l'oro a barra,ce poco da mangiare cosi si scannano meglio un po' di pulizia non guasta mai, forse angelo cuccaro e'andrea andolfi anno ripreso i lavori!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. NO LI ANNO MESSI IN CASSA INTEGRAZIONE.E SENZA SUSSIDIO PERCHE I LORO PADRONI ANNO FALLITO E SCONTANO L'ERGASTOLO ALLORA SI DEVONO TROVARE UN'ALTRA DITTA CHE LI PAGA.TUTTE LE COSE VANNO A FINIRE BELLA VITA SE DURASSE.A PROPOSITO DI CORNE VISTO CHE PARLI SEMPRE DI CORNE DATTELE UNA LUCIDATA CHE SI SONO ARRUGGINITE..CLAN APREA FINITOOOOOOOOOOOOOOOO........

      Elimina
  52. CURNUT E BASTAR E VULIT FA STA TRANQUILLI A STI DUI O NO MA SIT MURIUS NE SI SAC CHI SIT V MET O PESC MOC MIT O NOM TUOI LOT

    RispondiElimina
    Risposte
    1. song ho roce vieni via marghieri 4 famm vere quand vaj lota.

      Elimina
  53. curnut'e zoccol' c'e le avete davanti.arriguardo di stare tranquilli siete voi che vi mettete in mostra e dopo vi cacate sotto. o vas mocc'a canzon, si o re, si ma re curnut'vi da fastidio e pure siete diventati adulti ma col cervello di galline. se si scrive di voi, e che dobbiamo dire noi che vi dobbiamo sopportare giorno e notte delle vostre buffonate.e dobbiamo vivere chiusi dentro casa per colpa vostra,senza commettere reato.e comm, puzzat' e muort'sit muort ca camminano ancora. saluti.da barra. buffoni e spacconi nu chiat nient'.....

    RispondiElimina
  54. HA RAGIONE SIETE TUTTO FUMO E NIENTE ARROSTO HAHAHAAHAHHAH CHE STRONZI CHE SIETE FACCIE DI CAZZO VI SAPETE SOLO ATTEGIARE MA NON FATE NIENTE POI LOTEEEEE!!!!!!!!!!!!!!VIENE LA GENTE DA SAN GIOVANNI E VI KAKATE ADDOSSO HAHAHAHHAHAHA !!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vesuvio pensaci tù.e non risparmiare neanche i bambini.luride fogne di tutta la campania........

      Elimina
    2. I BAMBINI DEVONO MORIRE A TE CORNUTONE I BANBINI NON SI NOMINANO INFAME!!!!!!!!!!!!!!

      Elimina
  55. ma a napoli ci sono onesti poliziotti e' lavoratori che anno figli sai, bevi meno cretino.

    RispondiElimina
  56. vi stanno a fare come la marmellata, quelli di scampiglia,e ancora vi atteggiate spacconi i poliziotti che dici tu sono quelli che pranzano con voi.

    RispondiElimina
  57. non sei neanche della campania e parli scemo non sai neanche scrivere scampia, romano di merda.

    RispondiElimina
  58. IO SONO DI BARRA E DICO CHE VOI AVETE TUTTI LE CORNA PERCHE NON AVETE IL CORAGGIO DI PARLARE IN FACCIA VENITE DA ME E DITEMELO IN FACCIA IO MI CHIAMO CHIO CHIO NON PARLATE MALE DI PERSONE CHE NON CONOSCETE MOLTO BENE.OK!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  59. ma metti il nome e cognome chi e' sto chio chio ,io sono bunga bunga allora , l'ota ! chio chio secondome puzzi di fame, e ai problemi x pagare le bollette,sei nato fallito e morirai da fallito... fatti assicurazione che neanche assic sul motorino ti puoi permetterti.

    RispondiElimina
  60. Chio Chio, visto che sei così coraggioso, e forse nemmeno cornuto, dico forse, perchè non ti presenti con nome e cognome, cosi veramente possiamo venire a dirtele in faccia le cose......

    RispondiElimina
  61. CHIO CHIO.MA NON TI CHIAMI PRISCO E SEI IL FRATELLO DI QUELLO CHE AMMAZZO I 2 FRATELLI CAPASSO. IN CASA SUA E DE COGNATO DEGLI APREA.ALLORA SE VUOI SAI DOVE TROVARMI.OK.LOTA......

    RispondiElimina
  62. tanto prisco sara' un altro pentito tra poco e' tu' chio chio che fai? TUO FRATELLO FATTO DI COCA SPARA IN CASA SUA MA COME SI PUO ESSERE COSI SCEMI MEGLIO CHE STAI IN CARCERE PRISCO SENO TUO COGNATO APREA TI AMMAZZA ANCHE A TE COME A FATTO CON EX COGNATO SALVATORE RAMBO CHE MONNEZZA....

    RispondiElimina
  63. CONTANO I FATTI NO LE CHIACCHIERE DI CANTINE,OK.ADESSO VAI A DORMIRE CHE STARAI STANCO AL SOLO PENSIERO.CHE TI PUOI FAR MALE,

    RispondiElimina
  64. chio chio ma pulisci il cesso al padoglione avelino .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. MA A BARRA SIETE TUTTI GUAPPI MA FATE LE PERSONE SERIE CHE COSA SONO TUTTE QUESTE BRAVATE CHE VI DITE C'E UN SOLO GUAPPO E QUELLO E ANGELO CUCCARO,E LA SORELLA NUNZIA CHE QUANDO CAMMINA PER BARRA FA TREMARE LA GENTE. QUESTI SONO I VERI GUAPPI.

      Elimina
    2. siete finiti non contate piu niente.e mo facitv'a galera.

      Elimina
    3. AL PADIGLIONE AVELLINO AVETE FATTO IL PADIGLIONE DEI TOSSICI.ALTRO CHE BOSS.

      Elimina
    4. Munnezzzzzzzzzz la galera cia facim asstat cop o cessssss e capit per noi non è nnt

      Elimina
    5. nun e penzà a si 4 sciem ...

      Elimina
  65. datevi all'ippica,che fate piu affari,all'ufri senti l'odore.munezz.....................

    RispondiElimina
  66. MA CHI FA TREMARE ANGELO CUCCARO QUELLO CHE HA MESSO IL FRATELLO MICHELE IN MEZZO HAI DISCORSI DOPO FATTO UN PENTIMENTO CON LA GIUSTIZIA HAHAHAHHAHAH MA FATE PROPRIO RIDERE SIETE PIU DROGATI CHE BOSS FORSE FATE TREMARE LA GENTE PERCHE HANNO PAURA CHE VI PENTIRETE UN GIORNO E VANNO TUTTI ALLO SCOGLIO E POI PAGATE LA GENTE CHE LAVORA NON CHE VI FATE FARE SERVIZI O ANDATE A FARE LA SPESA E NON PAGATE MUNEZZZZZZZ

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grandissimo stronzo cornuto merda siamo signori e traditori in famiglia non ce li abbiamo siamo gente con dignità da come vedo tremi anche tu perché hai messo l'anonimo hahahahaha munnezzzzzzzzzz sei uno schiavo che puzza di fame vorresti essere come noi ma non puoi perché puzzi di fame e capit grandissimo cornutoooooooooooooooo

      Elimina
  67. VOI NON SIETE NEMMENO LA MERDA DI SOTTO I PIEDI DELLA FAMIGLIA"CUCCARO",POI SIETE LA MERDA DEI COLOMBI VIAGGIATORI E POI COMPRATEVI IL MOM PER I PIDOCCHI CHE STATE PIENI DI PIDOCCHI.MA LA MATTINA PRIMA DEL CAFFE' LI LAVATE I DENTI???E PO' LATA RICR FACC E FACC CHIN E CORN!!!!!

    RispondiElimina
  68. Sapreste che gente avete vicino come carmine conte che per prendersi in futuro tutto ha sbifferato agli amici piu cari e spesso si trova a parlare con un agente in borghese per non essere arrestato spiffera tutti i fatti del clan cuccaro ,angelo cuccaro dice che lo ha portato a modena tramite peppe poliselli . Facendo questo gioco rimane luigi e michele cuccaro che anke loro stanno per essere processati e chi rimane fuori? CARMINE CONTE secondo me avete sbagliato persona per certi fatti e solo un doppio giochista !!!!!!!!!

    RispondiElimina
  69. Siete solo tutti invidiosi sciaquatevi la bocca siamo signori nati e signori saremo la gelosia e la più brutta malattia siete gelosi marci ricordatevi chi vive di invidia muore di rabbia e voi morirete e siete solo tutt puzzat e famm cornutiiiiiiiiiiiii

    RispondiElimina
  70. È questo sito che vuole far giudicare la mia famiglia chi Esso sia è solo un pezzente nato e non sa cosa fare nella vita sprechi tempo a giudicare la nostra vita perché della tua non hai nemmeno un cazzo da dire siamo signori e tu sei solo un pezzente e della tua vita la passi giudicando la nostra siamo orgogliosi di ciò che siamo e questo non. È un problema tuo Simone di meo non sei nemmeno la merda di sotto le nostre scarpe racconta la tua vita e ne valutiamo anche noi ma solo vedendo ciò che scrivi e ciò che vuoi essere scritto sei un fallito di merda statt buon e spero a dio che fai una grande morte e facciamo una merda in meno nel mondo cia cornutoooooooo

    RispondiElimina
  71. forza giovanni a prea

    RispondiElimina
  72. Vergognatevi di scrivere tutte queste cose,voi vi sputtanate a vicenda e i giornalisti godono,pensate che lo stato non monitorizza quello che scrivete?siate piu' obbiettivi fateli parlare quel che conta sono i fatti.

    RispondiElimina